alimentazione,  benessere

Cioccolato mon amour

Trascorsa una settimana dalla Pasqua, anche voi vi ritrovate ancora una buona dose di cioccolato in casa? Immaginiamo non sia un dispiacere, in realtà, ma cerchiamo di conoscerlo meglio, per poterlo utilizzare consapevolmente. Anche perché, diciamocelo…ci piace tutto l’anno ed è difficile rinunciarvi!

Il cioccolato è un alimento che deriva dai semi dell’albero del cacao (Theobroma cacao L.), pianta originaria dell’America meridionale. I semi di cacao vengono raccolti più volte durante l’anno e dopo un processo di lavorazione, composto da diverse fasi, si ottiene il prodotto finito, così come viene consumato.

Il cacao ha della proprietà?
La risposta è sì! Anche se si tratta di un alimento molto gustoso ed è considerato un “peccato di gola”, può far bene. Certo, dipende molto da come e quanto ne mangiamo. A scanso di equivoci, è bene sottolineare che le proprietà riguardano il cacao in purezza o il cioccolato fondente. Non al latte…Non bianco!
Cosi come il tè e al caffè, è una delle piante che contiene le xantine più conosciute, tra cui la teobromina e la caffeina, che sono sostante eccitanti e euforizzanti.

È un prezioso ingrediente per la nostra felicità! 🙂 È in grado infatti di aumentare i livelli di serotonina, un neurotrasmettitore che alza il tono dell’umore. Bisogna ammettere che contiene anche una certa quantità di grassi, che seppure appartenenti alla categoria dei grassi “buoni”, rendono il cacao un alimento altamente calorico.

Nel periodo pasquale, compriamo e riceviamo in regalo uova e coniglietti di cioccolato, che ci ritroviamo a consumare in ogni modo possibile pur di non buttarlo via. Ecco una serie di consigli utili per non sprecarlo e consumarlo consapevolmente:

  • Un valido spuntino: quando siamo giù di corda abbiamo bisogno di alzare la serotonina, l’ormone del benessere di cui parlavamo prima. Quale modo migliore che gustarsi un pezzetto di cioccolato? Solo un pezzetto però, e rigorosamente fondente. In questo modo può diventare persino un’abitudine quotidiana.
  • Preparare una torta: dal semplice plumcake per la colazione ai brownies per merenda, o una torta più leggera, come la torta all’acqua e cioccolato*, ideale anche per un consumo più frequente e per i bambini.
  • In frizzer: Può essere congelato e tirato fuori un po’ alla volta. Rimane buono fino a 6-8 mesi. Questo vi consentirà di averne sempre a disposizione anche per le occasioni speciali, che richiedano ricette più corpose, tipo una crema pasticcera al cioccolato (SOLO per le occasioni!) 😉
  • A scaglie: nello yogurt mattutino per renderlo più gustoso, o mischiato ai cereali da colazione (che non devono contenere zuccheri aggiunti, però!).
  • Dolce della domenica: ci viene in mente un grande classico tra i dolci facili e con ingredienti “da fare fuori”: il salame al cioccolato!

Di seguito troverete due ricette dolci firmate da noi due, molto semplici e utili per il nostro scopo.

*Torta all’acqua e cioccolato di Valentina

  • 200 g farina 00
  • 1 bustina lievito per dolci in polvere
  • 130 g zucchero
  • 250 ml acqua
  • 40 ml olio di semi
  • 90 g cioccolato fondente

Fondete il cioccolato spezzettato a bagnomaria e lasciate raffreddare. Nel frattempo, setacciate in una ciotola la farina e il lievito, miscelando le polveri. Sciogliete a freddo lo zucchero nell’acqua. Unite l’olio e versate i liquidi nelle farine, mescolando con un cucchiaio o una frusta a mano, facendo attenzione ad evitare i grumi. Infine, aggiungete il cioccolato fuso. Versate il composto in uno stampo di circa 20 cm rivestito con carta da forno. Infornate in forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per circa 40 minuti.

Muffin con scaglie di cioccolato di Roberta

  • 250 g farina 00 setacciata
  • 120 g zucchero (100 se usate cioccolato non fondente)
  • 2 uova
  • 150 ml di latte (o 125 di yogurt)
  • 70 ml olio di semi
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico sale
  • 1 pizzico di cannella (a piacere)
  • 80 g cioccolato tagliuzzato
  • pezzetti di mela o frutti rossi (a piacere)

Ricetta per 12 muffin. Preriscaldate il forno a 180°. Iniziate a sbattere le uova insieme allo zucchero. Unite poi la parte umida (latte e olio) continuando a mescolare. Aggiungete la farina e il lievito gradualmente, mescolando per non creare grumi.
Inserite infine le scaglie di cioccolato ed eventualmente la cannella o i pezzetti di frutta. Versate il composto, che sarà poco denso, negli appositi pirottini, quasi fino all’orlo (meglio avere una teglia da muffin con gli stampi, altrimenti potrebbero crollare). Infornate per circa 20-25 minuti, facendo la prova dello stecchino per controllare la cottura interna.

(Consiglio utilissimo della nostra collega @Francesca Di Vera, esperta di pasticceria: impostate il forno con calore “solo sotto”. Questo farà crescere meglio il dolce in cottura).

Scriveteci per condividere feedback e altre utili ricette, le pubblicheremo con piacere!!

A presto,

R & V

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *