benessere

Il tempo per noi

Quante volte ci siamo sentiti demotivati a svegliarci al mattino, perché ad attenderci c’era un programma poco allettante? Non avete mai pensato a quanto vi piacerebbe poter scegliere ogni giorno cosa fare del vostro tempo?
I più fortunati amano il proprio lavoro al punto da farne un tutt’uno col tempo libero; altri hanno scelto la propria occupazione soprattutto per garantirsi un guadagno sicuro, da investire nei propri interessi extra-lavorativi. Poi ci sono casi in cui, nonostante si apprezzi la propria professione, si soffre il fatto che occupi una parte così estesa della giornata: il tempo che resta non è sufficiente per dedicarsi ad altro, si è troppo stanchi ed ecco che il lavoro diventa un nemico, una forzatura, una fonte di frustrazione.
Ma non esiste solo questo aspetto.

Anche la nostra sfera sociale è impegnativa, seppur necessaria. Che si tratti di genitori, figli, fratelli, amici, animali domestici, prenderci cura degli altri può richiedere una fetta molto consistente di tempo ed energia. La compagnia, gli affetti, costituiscono facilmente una ricchezza e una fonte di appagamento, ma spesso anche di stress e fatica a cui non è scontato essere predisposti ogni giorno.

Come possiamo ricaricare le batterie?

Curare la qualità di un momento per noi

Se il tempo libero non abbonda, almeno non sprechiamolo! È importante che almeno una volta al giorno ci dedichiamo consapevolmente a qualcosa che amiamo, che sia la stessa abitudine quotidiana o meno. Una pausa in un luogo che ci piace particolarmente, una lettura, un acquisto che bramiamo da un po’, una passeggiata, un film. Questo ci aiuta non solo a prenderci cura di noi stessi, ma anche a esplorare e conoscere cosa ci fa davvero bene e cosa no. Gli ostacoli saranno innumerevoli (per lo più impegni che qualcun altro ci ha indotto a percepire come più importanti), ma se insistiamo in questo intento, capiremo che molti di quegli ostacoli siamo noi stessi a crearli.

Curare il corpo

L’attività fisica non coincide per forza con l’abbonamento in palestra. Ci sono molti esercizi semplici da fare in casa, basta fare attenzione alle posizioni, soprattutto le prime volte, per non rischiare di farsi male. In alternativa, se siete portati, l’opzione corsa o camminata veloce all’aperto è sempre valida, dipende un po’ dalle condizioni fisiche.

L’importanza del mangiare bene è il nostro argomento centrale, quindi lo ricordiamo senza dilungarci. Parliamo piuttosto di “mangiare piano”. Quando ne abbiamo la possibilità, cucinare qualcosa che ci piace e che richiede un tempo di preparazione più lungo, gustarlo con calma, condividerlo, può generare grande benessere.

Inoltre, concludere la giornata con una doccia o un bagno caldo, scegliendo una luce riposante o un sottofondo musicale, ci aiuterà a ricordarci che anche un’azione quotidiana, con qualche dettaglio aggiuntivo, può risultarci differente e restituirci benessere.

Affidarsi alla natura

Una passeggiata in mezzo agli alberi, al mattino (se siete mattinieri come una di noi), in pausa pranzo o verso sera, è la condizione ideale per focalizzarsi su di sé, prendere una boccata d’aria un po’ più pulita e allontanare i rumori del traffico. Potrà essere un momento per soffermarsi sulle riflessioni in sospeso, sulle decisioni da prendere, oppure servirà a svuotare la mente, soprattutto con la complicità di qualche raggio di sole tra le foglie.

Non è da sottovalutare la presenza delle piante in casa. Depurano l’aria e creano un ambiente accogliente e rilassante. – Approfondiremo a breve questo argomento 😉 –

Affidarsi alle parole

La lettura concede lo straniamento da sé, dai problemi, dalla fatica. Mentre leggiamo, ci dimentichiamo per un attimo di ciò che affatica la nostra mente, spesso senza rendercene conto.

In più, abbiamo la possibilità di trovare, attraverso le storie e i personaggi in cui ci imbattiamo, spunti di riflessione e riferimenti per sciogliere alcune delle nostre tensioni.

Affidarsi alla musica

Ogni azione cambia a seconda che abbia o meno un sottofondo musicale. Quante scene del cinema ci ricordiamo soprattutto grazie alla colonna sonora e non potremmo immaginarle senza!? Allo stesso modo, accendere la musica nei momenti in cui vogliamo evadere dal caos o vogliamo sdrammatizzare qualche silenzio troppo pesante, può dare una svolta al nostro umore. Quando è possibile, diamo un ritmo alle camminate, ai tragitti sui mezzi pubblici, alle pulizie di casa, al lavoro. L’effetto sarà diverso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *